REFERENDUM, VINCE IL NO, RENZI SI DIMETTE IN DIRETTA NAZIONALE. È FINITA

Referendum costituzionale, stravince il NO

Dopo una lunga e accesa campagna elettorale, gli italiani sono andati a votare per decidere se approvare il testo della riforma costituzionale. In giornata è scoppiata la polemica sui presunti brogli e le matite copiative, che verrà presto archiviata per dare spazio a quella che è, senz’altro, la notizia dell’anno.

Matteo Renzi si dimette

Il No ha prevalso sul Si, i dati parlano di un risultato incredibile, 58% di votanti contrari alla riforma contro il 42 del Si. La sconfitta per Matteo Renzi è clamorosa, tanto che il premier non ha retto l’urto e, a sorpresa, ha annunciato le dimissioni in diretta nazionale: “Abbiamo perso e devo rispettare quanto detto nei mesi precedenti. Ho sbagliato a personalizzare il referendum, nell’ultimo periodo ho provato a spostare l’attenzione sul merito della riforma ma non c’è stato niente da fare”.

“È giusto che ognuno si prenda le proprie responsabilità – continua Renzi – e io sono il primo a farlo. Per questa ragione, ho deciso di rassegnare le mie dimissioni da Presidente del Consiglio. È finita” ha concluso.

loading...