PRELIEVO FORZOSO: MOSSA SHOCK DEL GOVERNO PER SALVARE MONTE PASCHI, SERVONO 500 MILIONI DI EURO

Siena – Il governo in seduta notturna ha approvato il decreto salvabanche. Una mossa non tanto inaspettata, da molti già prevista.

Per risanare i conti del Monte Paschi di Siena occorrono 500 Milioni di euro in prima battuta, questi denari saranno sottratti da tutti i conti correnti Italiani. Il prelievo sarà effettuato nei prossimi giorni e riguarderà il saldo al 1 gennaio 2017.

L’italia non è nuova a questo genere di cose, l’incubo precedente si materializzò nella notte tra il 9 e il 10 luglio 1992.  La notte in cui il governo Amato prelevò il sei per mille da tutti i depositi bancari. Tutti. Una data che in molti ricordano e difficilmente dimenticheranno.

Questa volta la percentuale che lo stato porterà via ai conti correnti sarà pari al 1,15% del saldo in essere al primo giorno di questo nuovo anno.

Proprio come nel 1992, il Governo mette mano sui soldi dei cittadini, senza alcun preavviso, così indiscriminatamente, varando il decreto numero 12 (registro Antani) del 5 Gennaio 2017. Inutili saranno i ricorsi, proprio come accadde nel 1992, inutile correre in banca a prelevare tutto. Il governo ha sfruttato questi giorni di festa, in occasione dell’Epifania, per mettere in atto la manovra del decreto Antani e prelevare i soldi di tutti i correntisti, che avranno accesso ai propri conti non prima di lunedì 9 gennaio.

 

loading...